CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Bonus Bebè 2015


Sono finalmente operative le disposizioni del provvedimento nato come sostegno alle famiglie, 80 euro mensili o 160, a seconda dei parametri Isee, fino a tre anni del bambino. 

A chi spetta l’assegno

L’assegno è riconosciuto per i figli di cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione europea o di cittadini di Stati extracomunitari con permesso di soggiorno, residenti in Italia e a condizione che il nucleo familiare di appartenenza del genitore richiedente l’assegno sia in una condizione economica corrispondente ad un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee), non superiore a 25.000 euro annui al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’assegno.

Misura e durata dell’assegno

L’assegno è fissato in un importo di:

  • € 1.920 annui, pari a € 160 mensili, se il nucleo familiare di appartenenza del genitore ha un Isee non superiore a € 7.000
  • € 960 annui pari a € 80 mensili se il nucleo familiare di appartenenza del genitore ha un Isee superiore a € 7.000 e fino a € 25.000

Viene corrisposto dall’Inps, su domanda del genitore, con cadenza mensile ed è concesso dal giorno della di nascita o di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione e fino al compimento del terzo anno di età o fino al terzo anno dall’ingresso nel nucleo familiare.

Come ottenere l’assegno

La domanda per l’assegno deve essere presentata all’Inps in via telematica da un genitore convivente con il figlio.

La domanda può essere presentata dal giorno della nascita del figlio o dal suo ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione; affinché l’assegno decorra da tale data, la domanda deve essere presentata non oltre il termine di 90 giorni dal verificarsi dell’evento ovvero entro i 90 giorni successivi all’entrata in vigore del Dpcm.

Poiché il Dpcm entra in vigore il 25 aprile 2015 (15 giorni dalla sua pubblicazione), in sede di prima applicazione i 90 giorni si calcoleranno da tale data e termineranno quindi il 24 luglio 2015.
Se la domanda viene presentata oltre questi termini, l’assegno inizia a decorre dal mese di presentazione della domanda.

Potete rivolgervi presso le nostre sedi Inca Cgil per ottenere maggiori informazioni, assistenza nella compilazione e nell'invio della domanda online.

Articolo del 20/05/2015

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI


XVII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop