CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Assemblea Ferrovieri, Fuggetta 'Bisogna Individuare le Criticità ed Intervenire Subito'


Dopo lo stop del taglio al servizio ferroviario da parte di Trenitalia, e dopo l'attività svolta dalle Segreterie Regionali dei Trasporti, ieri i Ferrovieri si sono riuniti in Assemblea Pubblica per fare il punto sulla situazione.

"L'emergenza non è finita - ha detto il Segretario Generale della Filt - Cgil Antonio Fuggetta - i ferrovieri saranno parte attiva negli sviluppi futuri, bisogna porre la parola fine a queste situazioni di emergenza. Il sistema ferroviario deve essere dignitoso, bisogna pensare all'elettrificazione della linea, ammodernare la tratta e concepirla come unica da Torino a Pré Saint Didier. Bisogna pensare ad un servizio ferroviario di tipo metropolitano, adatto alla nostra regione. Si devono individuare le criticità delle linea, le necessità degli utenti e di conseguenza operare".

"Il sindacato chiede che venga aperto un tavolo trasversale che coinvolga tutte le parti affinchè si possa realizzare un progetto credibile per la Valle d'Aosta e i Valdostani - conclude Fuggetta  -  siamo pronti al confronto e chiediamo che venga aperta una conferenza dei servizi immediata. Non c'è più tempo da perdere, dobbiamo risolvere il problema da subito. Il percorso che ci porterà a giugno all'acquisizione delle competenze deve essere dettagliato, preciso e coinvolgere le parti in maniere più ampia possibile. Siamo Tifosi della certezza e della continuità del viaggio, perchè purtroppo oggi non è così".

Alla serata erano anche presenti utenti e i consiglieri regionali Raimondo Donzel, Chantal Certan, Patrizia Morelli e Luigi Berstchy.

"Il problema che abbiamo è di vera emergenza - ha evidenziato il Segretario della Cisl Riccardo Monzeglio - non ne siamo ancora usciti. I provvedimenti presi sono provvisori . Sono decenni che abbiamo un governo regionale dello stesso colore politico e gli stessi tecnici, ma ad oggi non abbiamo ancora visto una soluzione seria e definitiva. Negli incontri con la Regione abbiamo trovato idee poco chiare, l'impressione è che non sappiano dove bisogna andare. L'emergenza va risolta e subito, prima ci si siede attorno ad un tavolo e meglio è, e soprattutto bisogna coinvolgere tutte le parti, visto che le poche teste che hanno lavorato fino ad ora ci hanno portato alla situazione di questi giorni".

All'assemblea era presente anche Bruno Albertinelli , presidente della Federconsumatori che ha concordato sull'emergenza che c'è e non è stata risolta, ma soprattutto ha sottolineato come "noi siamo gli unici in tutta Italia a non avere ancora le competenze sulla ferrovia, bisogna discutere ed avere la conoscenza precisa delle spese da affrontare, da dove bisogna partire e dove vogliamo arrivare. Questa polemica sulle competenza sembra proprio un alibi, le varie parti coinvolte giocano allo scarica barile. Avremo magari tamponato l'emergenza, ma se non c'è un piano dei trasporti serio, continueremo a viaggiare male.".

"Bisogna ragionare e lavorare il più possibile insieme - ha concluso Albertinelli - approfitto per ringraziare i ferrovieri e le segreterie regionali dei sindacati che hanno saputo puntare i riflettori su questo grave problema del quale molti utenti non erano neanche a conoscenza".

 




Articolo del 04/03/2014

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop