CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Bilancio CAS, Fiom: 'Il rilancio nel 2021? Lo vedremo dalla trattativa per l'integrativo'


"I numeri sono eloquenti e dimostrano come il 2020 sia stato un anno nero per la Cogne Acciai Speciali". A dichiararlo è Fabrizio Graziola, segretario generale della Fiom Cgil Valle d'Aosta, all'indomani della pubblicazione del bilancio dell'azienda siderurgica dela capoluogo regionale. La Cogne Acciai Speciali, che conta attualmente un migliaio di dipendenti, ha chiuso l'esercizio 2020 con un fatturato di 406 milioni di euro, contro i 508 milioni dell'annualità precedente, registrando quindi un calo del 23 per cento. Cifre, che per quanto riguarda la produzione dei prodotti in acciaio inossidabile si traducono in 135 mila tonnellate di "spedito, contro le 163 mila del 2019 ( pari al 18 per cento in meno), mentre sul fronte "prezzi" la riduzione è stata del 5 per cento. L'azienda afferma in un comunicato, diramato agli organi di informazione, che le cause della forte riduzione del volume sono anche da ricondurre al fatto che lo stabilimento, tra marzo e aprile, ha dovuto limitare la propria attività oltre il 50 per cento per rispettare le normative straordinarie adottate dal Governo italiano nella gestione dell'emergenza. Sulla questione delle chiusure del 2020, la Fiom precisa: "Sono state fortemente volute dalle organizzazioni sindacali per permettere di fare una sanificazione totale dell’azienda - in seguito all’emergenza coronavirus - proprio a tutela dei lavoratori. È chiaro che in paragone ad altre realtà la situazione della CAS è migliore dal punto di vista economico e produttivo". Spiega il segretario dei metalmeccanici della Cgil: "Le nostre maggiori preoccupazioni riguardano in primis l’occupazione, visto che negli ultimi due anni si sono persi circa 100 posti di lavoro. Ricordiamo, inoltre, che ci sono  ancora 150 contratti a tempo determinato, i cui futuri quindi sono incerti. Da quello che si legge dalle notizie diffuse dagli organi di informazione, si evince come l’azienda faccia capire che il 2021 sarà un anno di rilancio. Questo lo vedremo per quanto ci riguarda dall’andamento della trattativa per il contratto integrativo aziendale scaduto nel 2020".

Articolo del 15/05/2021

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop