CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

C.A.S. Evitare che la Riorganizzazione Abbia Ricadute Negative sui Lavoratori


 Mercoledì 3 ottobre si sono svolte le assemblee per discutere con i lavoratori sia l'accordo del 25 luglio definito con C.A.S. a seguito della vertenza aperta dalle R.S.U. e dai sindacati metalmeccanici lo scorso giugno a causa del licenziamento "per soppressione del posto di lavoro", di due impiegate che il passaggio di 10 lavoratori del reparto Spedizioni/Magazzino vergella alla ditta Cappio, che già gestisce due magazzini all'interno di C.A.S.

L'accordo di luglio è stato voluto da RSU e sindacati per avere la necessaria chiarezza sul complesso e non breve processo di riorganizzazione, riguardante le aree non direttamente produttive, ativato dall'Azienda per essere più forte sui mercati con nuovi prodotti.

Per i sindacati metalmeccanici tale riorganizzazione, è questo il senso dell'Accordo di Luglio, deve svolgersi con un confronto chiaro e leale con RSU perchè C.A.S. ricollochi al suo interno i lavoratori eventualmente in esubero e siano concordate tutte le misure utili, come l'apertura della mobilità volontaria per 55 lavoratori, per evitare che la riorganizzazione abbia ricadute negative sui lavoratori.

L'obiettivo delle RSU e dei sindacati è che C.A.S. mantenga significativi livelli occupazionali.

Però, l'improvvisa ed imprevista scelta di C.A.S., a settembre, di cedere alla ditta Cappio il reparto Spedizione/Magazzino vergella è stata una pesante  sorpresa per i lavoratori e per  i sindacati, che avevano da poco firmato l'accordo su come procedere rispetto alla riorganizzazione interna.

Oltre alle tutele previste della legge "in caso di trasferimento di azienda il lavoratore conserva tutti i diritti che ne derivano" abbiamo voluto uno specifico accordo con entrambe le aziende, ottenendo: continuità nell'applicazione del contratto metalmeccanico; clusola di salvaguardia per la riassunzione in C.A.S. qualora la situazione in essere venga meno; definizione di un nuovo contratto integrativo per tutto il personale della ditta Cappio che opera dentro la Cogne Acciai Speciali.

Però, quanto è successo getta un'ombra negativa sull'accordo di luglio per cui si dovrà vigilare con grande attenzione perchè gli impegni assunti da C.A.S., nell'accordo siano  adeguatamente rispettabili.

 

Articolo del 03/10/2013

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop