CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Caso dei 79 Profughi - Fp Cgil 'La Valle d'Aosta è Sempre Stata Ospitale'


Abbiamo appreso con sconcerto delle dichiarazioni rese dal Presidente della Giunta Regionale relativamente
all'indisponibilità ad accogliere ulteriori profughi sul territorio valdostano.
Appare, inoltre, discutibile il successivo suo schernirsi, dietro le questioni economiche relative alle difficoltà
contestuali della Regione in materia, ancorchè nei termini dell' ' assoluta impossibilità a garantire posti di
accoglienza temporanea che rispondano a criteri di sostenibilità e di dignità' .
Dovrebbe, infatti, essere noto che il sussidio relativo agli immigrati richiedenti asilo è a carico totale di fondi
nazionali specifici e che il reperimento delle relative strutture di accoglienza, rimane problema secondario, a
nostro parere, facilmente risolvibile.
Affrontare l'emergenza e individuare una soluzione non può non significare anche e soprattutto condividere
l'accoglienza.
Tanto più non vogliamo entrare strumentalmente nella polemica sorta intorno all'accoglienza dei profughi in
Bassa Valle, anche se alcune risposte, a nostro avviso e rispetto le argomentazioni degli organi di stampa,
sono risultate evasive. Plaudiamo, quindi, e supportiamo le dichiarazioni provenienti dal Forum del Terzo
Settore valdostano (magazine “Vita” del 7 maggio 2015) che, partendo da considerazioni assimilabili alle
nostre, si propone come garante e risorsa progettuale per dare riscontro pratico ed effettivo all'accoglienza di persone che, ribadiamo senza alcun fine retorico e comprovato nei fatti, fugge da situazioni di condizioni
estreme quali la guerra e la povertà assoluta.
Ci indignano, invece, nel merito le posizioni politiche che soffiano sul fuoco delle paure della cittadinanza,
evocando scenari apocalittici, che in realtà appartengono alla storia umana da sempre (almeno che non si
voglia configurare come immigrazione “la calata degli Unni”).
La comunità valdostana ha sempre dimostrato accoglienza e solidarietà verso gli altri ed anche in situazioni
storiche non particolarmente emancipate (vedesi, per esempio, il dopo guerra e gli anni a partire dai '50), non è mai venuta meno al suo senso etico dell'ospitalità e dell'accoglienza: possiamo tutti guardarci serenamente
negli occhi e confessarci la reciproca provenienza, è questo il valore aggiunto, profondo ed inconfutabile
della nostra comunità regionale!
Fa male, quindi, che la notizia in discussione abbia oltrettutto avuto la prevedibile risonanza negli organi
d'informazione. nazionale ed il conseguente biasimo (i TG serali del 6 maggio hanno sottolineato quale fosse l'unica Regione che si è sottratta all'ospitalità).
Ecco, quindi, un altro primato negativo proprio a causa della presa di posizione da parte del Presidente della
Giunta Regionale, primato evidentemente contrario al senso civico ed umano di tutta la comunità
regionale... con conseguente evidente danno all'immagine valdostana.
Non può essere lotta per la sopravvivenza, opposizione tra noi ed altri: se dobbiamo risollevarci, dobbiamo
farlo mantenendo forte la nostra coesione sociale attraverso la solidarietà ed l'accoglienza, tenendo vivo il
nostro senso civico e morale.
Dobbiamo rimanere determinati ad affrontare insieme le sfide che l'attualità impone, sfuggendo ai luoghi
comuni, nella consapevolezza che il sistema delle protezioni sociali (sanitarie, assistenziali e previdenziali)
vada razionalizzato ed ottimizzato in base alle minori risorse attualmente disponibili, senza mai superare i
limiti oggettivamente imposti da una società che vuole e deve essere civile,
altrimenti le ragioni e le basi della società stessa, Signor Presidente!
Ci auguriamo tutti buon impegno allora, perchè l'antico concetto di homo homini lupus non prevalga nelle
coscienze...
Dobbiamo, pertanto, auspicare che l'argomento sia oggetto di un proficuo confronto a livello politico
valdostano, che conduca ad una modifica della posizione di chiusura tristemente espressa dal Presidente
della Giunta Regionale.

Il Segretario Responsabile                                                              Il Segretario Generale

Politiche Welfare e Terzo Settore                                                      Carmela Macheda

Igor De Belli

Articolo del 07/05/2015

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop