CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Desertificazione bancaria, Milanesio “Servono più assunzioni”


Un problema che riguarda soprattutto i piccoli comuni, dove si abbassano le saracinesche delle agenzie bancarie, rendendo complesso l’accesso al credito e al contante per milioni di persone. Dal 2013, con il picco storico di sportelli bancari (99) operanti in Valle, in dieci anni si è scesi a 68. Sono stati chiusi 31 sportelli. Oggi in Valle ci sono 55 sportelli ogni 100 mila abitanti. “Oltre ai dati - sottolinea Marina Milanesio, segretaria generale Fisac Cgil Valle d'Aosta  - esprimo la grande preoccupazione per le persone che sono oggi nelle banche in Valle. Sono posti di lavoro che, come sindacato, dobbiamo tutelare. Non bastano numeri verdi da chiamare o applicazioni sul telefono da consultare.

I clienti devono poter andare ancora in una filiale fisica e trovare risposte alle loro domande. In un territorio di periferia montana come quello della Valle d’Aosta , non avere piu il servizio bancario in un’intera vallata, significa creare un pericoloso vuoto, che sarà subito riempito dalle organizzazioni criminali e attività illecite di prestito fuori da ogni regola. Chiedo con forza nuove assunzioni in Valle nei principali gruppi bancari per rendere meno stressanti le condizioni di chi ci lavora oggi”. 

Articolo del 24/01/2024

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
FEDERCONSUMATORI

XIX Congresso
XVIII Congresso

Bonus 2024 La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop