CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

FLAI, eletto segretario Gabriele Matterana


 "Per noi della Cgil, uguaglianza e libertà sono valori a fondamento della democrazia. Entrambi concorrono a definire il concetto di persona. Sono i valori su cui costruire, definire politiche nei quali devono essere universali e le possibilità devono essere di tutti e non privilegio di pochi". È la premessa della relazione del segretario Gabriele Matterana, confermato alla guida di FLAI Cgil Valle d'AostaMatterana parla poi anche di "politiche fiscali che siano veramente eque e un quadro comune di diritti del lavoro, quali la Carta Europea dei Diritti, che è fondamentale per coordinare in tutti i Paesi euroei, l'estensione dei diritti e delle tutele. Dunque un rafforzamento del sindacato europeo e mondiale, che possa ostacolare le politiche liberiste e fare azioni di proposta, ma anche se necessario di contrasto. Per noi rimane fondamentale il contratto a tempo indeterminato. Continuiamo la nostra battaglia per il reintegro in caso di licenziamento illegittimo con la nostra proposta di Carta dei Diritti Universali e della sua estensione anche nelle imprese al di sotto dei 15 dipendenti".

LA SITUAZIONE IN VALLE D'AOSTA

"Dopo le votazioni di maggio nella nostra regione si è verificato un ribaltamento della giunta regionale - afferma Gabriele Matterana -. Oggi il quadro politico è molto fluido. La presidente Spelgatti, in quota Lega, ha molti problemi a tenere stabile la sua maggioranza. Le forze autonomiste si stanno ricompattando. Alcuni dossier, come il Casinò per esempio, stanno bloccando le legittime richieste dei lavoratori in altri comparti, come i forestali ( parlo dei lavoratori a tempo determinato), che ad oggi non sanno con certezza cosa si farà il prossimo anno e per quante giornate potranno ancora lavorare. Il 2 luglio 2018 abbiamo chiesto unitariamente un incontro all'assessore all'agricoltura e ambiente Elso Gerandin per verificare quali intenzioni abbia l'Amministrazione regionale in merito alla situazione dei lavoratori idraulico-forestali a tempo determinato. Inoltre ci piacerebbe capire le azioni future per rilanciare il settore e aumentare le giornate lavorative. A oggi solamente 110 giornate garantite e non più 120, come promesso dall'assessore della giunta precedente. A oggi non abbiamo avuto risposte. Negli incontri con l'assessore Nogara della giunta precedente, sempre unitariamente, avevamo evidenziato tutte le nostre perplessità riguardo al nuovo metodo di assunzione. Il rischio è quello di vedere vanificate le qualiche precedentemente acquisite, con sistematica perdita di livello /mansione e relativa decurtazione della paga, e una dilatazione nei tempi di assunzione. Si sono verificati molti casi di esclusione e tanti trasferimenti in cantieri lontani dalla residenza dei lavoratori". Matterana parla anche della Società dei Servizi: " la situazione a oggi non sembra migliorare. Le lavoratrici e i lavoratori assunti con concorso a tempo determinato, ai quali si applica purtroppo il CCNL Studi Professionali, stanno ormai raggiungendo i 36 mesi di contratto. Non sembra che vi sia l'intenzione da parte della Regione di ricercare una stabilizzazione dei lavoratori. In questi anni molti sono stati illusi dal politico si turno. Forse se riuscissimo a indicare una vita d'uscita in modo unitario, si potrebbe risolvere in tempi stretti la loro situazione". Sull'agricoltura annuncia: "Stiamo lavorando alla stesura della piattaforma rivendicativa, che condivideremo con le altre sigle sindacali, propedeutica al rinnovo CCRL". Per quanto concerne l'industria alimentare, l'attenzione si focalizza su Heineken: "la produzione sul sito di Pollein sta aumentando. Heineken Italia per fortuna sta investendo molto. In Valle d'Aosta sono stati assunti molti stagionali, che nel tempo speriamo che vengano stabilizzati". Dal punto di vista degli accordi sindacali sottolinea: "Era stato firmato un discreto accordo per definire economicamente la disponibilità dei lavoratori a eseguire la prestazione a ciclo continuo, ma a un mese dalla firma, l'azienda lo ha sospeso". Sulle Sorgenti Monte Bianco conferma Matterana: "Abbiamo rinnovato il contratto integrativo aziendale con un buon risultato". Anche per quanto riguarda Cooperativa Fontina e IAR: "Abbiamo chiuso il contratto integrativo con un discreto aumento contrattuale. Prossimamente verificheremo gli spazi per l'elezione delle RSU e far votare dai lavoratori gli RLS".

Al congresso ha preso parte anche Angelo Paolella della Flai nazionale. 




Articolo del 12/10/2018

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop
aaa