CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Incontro assessore Bertschy, Fabrizio Graziola: 'Il lavoro in Valle d'Aosta deve tornare al centro'


"Forte preoccupazione per il settore dell' industria e dell'artigianato che con il lockdown stenta a ripartire. Spesso ci troviamo di fronte a piccole imprese a gestione familiare che non riescono neppure a riaprire l'attività. Eppure stiamo parlando di aziende che pur piccole lasciano un segno importante nell'economia valdostana. Per quanto riguarda le aziende più grandi si prospetta un autunno caldo dal punto di vista del calo produttivo. Per la Cogne Acciai Speciali sono previste ulteriori settimane di cassa integrazione e il nostro pensiero va agli oltre 150 contratti a tempo determinato. Alla Shiloh a fine anno è prevista la conclusione della procedura di pre concordato. Questo vuol dire che il 2021 ci dirà se quest'azienda continuerà a vivere o no. La sede valdostana della Datalogic è in procinto di chiudere. Questo comporterà il trasferimento dei 13 dipendenti. Decisione che la Fiom non può accettare”. A parlare è il segretario generale della Fiom Cgil Valle d’Aosta Fabrizio Graziola in occasione dell’incontro con l’assessore regionale alle Attività Produttive ( incontro chiesto dalla Fiom Valle d'Aosta e poi aperto anche alle altre sigle sindacali): “Servono idee chiare - scandisce Graziola -, perché ci sono molti aspetti che devono essere tenuti sotto controllo. In questa seconda ondata dell’emergenza covid la maggior parte delle aziende continua la produzione, ma a causa del rischio dei contagi i lavoratori sono spesso preoccupati e allarmati”. “Come Fiom non intendiamo bacchettare nessuno- dice il segretario dei metalmeccanici valdostani -, né tanto meno ergerci a detentori di una verità assoluta. Vogliamo però che si parli di lavoro senza tentennamenti. Il periodo di emergenza sanitaria ha fatto venire a galla i problemi che già esistevano nel tessuto industriale valdostano. L’assessore durante l'incontro ha parlato di collaborazione. Noi vogliamo parlare anche di attenzione per quanto concerne la salute, la sicurezza e la tutela dei diritti dei lavoratori”. E in conclusione sostiene: “La Fiom ha un unico interesse, quello di tutelare il più possibile i lavoratori. Non ci appassiona il cercare di rimanere in equilibrio tra le varie parti (Regione, Confindustria e aziende), ci interessa però il futuro di chi tutti i giorni contribuisce alla produzione, cioè i lavoratori, cuore pulsante degli stabilimenti. Serve l' impegno di tutti affinché si inizi in Valle a parlare di industria senza ritrosie”.  

Articolo del 21/11/2020

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop