CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Incontro Segreterie Regionali - Proprietà della Saint Vincent Resort&Casinò


Si è tenuto questo pomeriggio alle  18:30 l'incontro tra il Presidente della Regione Augusto Rollandin, l'Amministratore della Saint Vincent Resort e Casinò Luca Frigerio e del direttore del Personale Rodolfo Buat e le OO.SS.

Le Segreterie Regionali Slc Cgil, Cisl Fisascat, Savt, Snalc, Uil Comunicazione e Ugl hanno presentato i punti unitari per la risoluzione della difficile situazione riguardante i lavoratori della Casa da Gioca di Saint Vincent:

  • Attuazione integrale dell'accordo quadro siglato dalle parti il 21 ottobre 2013 e degli accordi conseguenti
  • Definizione di un nuovo piano di marketing che contenga un concreto progetto di rilancio aziendale e individuazione di un manager con provata esperienza che sia in grado di darne piena attuazione e che sappia riportare la clientela di prossimità e di prestigio
  • Reale attuazione del contenimento dei costi aziendali (esempio: spese legali, esternalizzazioni e consulenze) e applicazione di un taglio netto degli sprechi
  • Riorganizzazione interna del lavoro con coinvolgimento delle organizzazioni sindacali
  • In materia di disposizioni sul mercato del lavoro dare attuazione all'articolo 4 della legge Fornero per l'esodo volontario
  • Riduzione delle retribuzioni dei Dirigenti e dell'Amministratore Unico
  • Rinegoziazione da parte dell'azienda dei superminimi e assegni individuali in base alla reale attività svolta, in particolare per i livelli apicali e sospensione di ulteriori aumenti di retribuzione individuali
  • Introduzione del principio che gli incarichi di mansioni superiori per i livelli apicali siano assegnati per un periodo temporale definito al termine del quale l'interessato può essere confermato/stabilizzato o rientrare nel ruolo precedente con la relativa retribuzione
  • Calendarizzare una verifica mensile tra le parti per una verifica sull'andamento della casa da gioco, sulle ricadute del piano di marketing e sulla gestione aziendale e prevedere la possibilità di recedere dall'eventuale accordo

 


Definite le misure contenute nei punti precedenti e quantificato il recupero in termini economici, le OO.SS. e le delegazioni saranno disponibili a:

Prevedere per un arco temporale ben definito l'eventuale congelamento di alcuni istituti contrattuali e la possibile riduzione di altri istituti basati sul principio dell'equità che deve colpire l'intero reddito/retribuzione (compresi superminimi e indennità varie) con una possibile conseguente riduzione volontaria dell'orario di lavoro

Dare certezza del recupero delle somme eventualmente richieste ai dipendenti anche mediante la possibile emissione di titoli obbligazionari


L'eventuale accordo sindacale sarà sottoposto a referendum tra i lavoratori.

 

Articolo del 15/04/2014

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop