CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Pensionati, si passa dal Pin allo Spid (sistema pubblico di identità digitale)


Chi percepisce una pensione nei prossimi mesi andrà incontro ad un cambiamento piuttosto importante. Dal 1ºottobre arriva lo Spid. Si tratta di una nuova metodologia di accesso ai servizi on line dell’Inps e della Pubblica Amministrazione. Lo Spid andrà infatti a sostituire il sistema di accesso che si basava sul Pin. Spid è l’acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale. L’idea alla base di questo sistema è dunque quella di creare un’unica identità digitale del cittadino tramite la quale sarà possibile accedere da computer, tablet e smartphone a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. Il sindacato dei pensionati della Cgil, pur non avendo nulla da eccepire sui nuovi metodi di tecnologia avanzata, sottolinea: “Come sindacato abbiamo rilevato che il processo avviato di progressiva cessazione del Pin e di adozione dello SPID, come strumento di identificazione per l’accesso ai servizi pubblici, se da un lato offre un indubbio miglioramento per quanto riguarda il livello di sicurezza, dall’altro allarga l’area del disagio. La maggior complessità delle operazioni necessarie a ottenere e a utilizzare lo Spid aumenta infatti i problemi di accessibilità, in particolare per la fascia di pensionati più anziana e più fragile. Questa difficoltà riguarda l’accesso unicamente in via telematica sia ai servizi che alle informazioni, alcune delle quali particolarmente rilevanti ai fini del controllo della correttezza delle prestazioni ricevute, come è il caso del cedolino di pensione. Come sindacato abbiamo già sollevato il tema con l’Inps, ma non abbiamo ancora ricevuto risposte soddisfacenti. I Sindacati dei pensionati hanno fortemente insistito affinché il passaggio al nuovo sistema avvenga in maniera graduale, chiedendo un periodo transitorio in cui poter continuare ad usare i pin già rilasciati ai pensionati. L’Inps ha comunicato che dal 1° ottobre sarà sospeso il rilascio di nuovi Pin, mentre quelli esistenti manterranno la loro validità fino al 30 settembre 2021. Pertanto tutti i pensionati che possiedono il pin dell’Inps avranno 12 mesi di tempo per passare al nuovo sistema di accesso Spid ( quindi entro il 30/09/2021) ”. Lo Spi Cgil Valle d’Aosta mette a disposizione i suoi uffici per tutte le informazioni sull’argomento, supportando e aiutando i pensionati ad ottenere le nuove credenziali Spid, attraverso i propri uffici sul territorio o contattando i seguenti numeri 0165.271620 oppure 345.6897945. E-mail spi@cgil.vda.it 

Articolo del 16/10/2020

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop