CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Sciopero generale di Cgil e Uil contro la Legge di Bilancio del Governo Meloni


“Non c’è alcuna risposta all’emergenza salariale: dal Governo nazionale hanno annunciato 100 euro in più nelle buste paga, ma si limitano a confermare quelle in essere, già falcidiate – in media del 17% – da un’inflazione da profitti e speculazione”. Inizia così  il presidio in p.zza Porta Praetoria ad Aosta, organizzato da Cgil e Uil Valle d’Aosta oggi, venerdì 24 novembre, in occasione della giornata di sciopero generale. Dalla piazza rossa e blu del capoluogo regionale non sono mancate le stoccate al Governo: “Hanno detto di rilanciare la contrattazione collettiva, ma non stanziano le risorse necessarie a sostenere e detassare i rinnovi nei settori privati” e ancora “Non fanno nulla per il lavoro stabile e di qualità e non intervengono contro la precarietà, anzi: reintroducono i voucher e liberalizzano il lavoro a termine”. In conclusione rincarano Cgil e Uil Valle d’Aosta “Nessun investimento concreto per migliorare la vita e il lavoro delle donne: solo propaganda patriarcale e regressiva”. 

Edilizia e industria alimentare 

Dai dati che ci sono pervenuti finora si evince che nel settore dell’edilizia l’adesione si attesta intorno al  10-15 per cento, nel legno 40 per cento, lapidei  e marmo 60 per cento. In agricoltura l’adesione è del 10 per cento . Nel settore dell’industria alimentare  il dato di lavoratrici e lavoratori che hanno incrociato le braccia oscilla tra il 50 e l’80 per cento. 

Turismo, commercio, ristorazione  e multiservizi 

Il dato di adesione allo sciopero si attesta intorno al 15 per cento. 

Industria metalmeccanica, gomma-plastica e lavanderia industriale “Le percentuali di adesione allo sciopero sono ancora in fase di aggiornamento per i tre turni di lavoro”. 
Inoltre in diverse aziende, dalla Bassa Valle alla Cogne Acciai Speciali, l’adesione allo sciopero si interseca anche con la cassa integrazione.

Ultimo aggiornamento. In due reparti della Cogne Acciai Speciali 80% di adesione allo sciopero generale.

Dagli ultimi dati pervenuti, nei reparti della Cogne Acciai Speciali “fucina” e “tt1” la percentuale di adesione allo sciopero generale si aggira intorno all’80 per cento. 




Articolo del 25/11/2023

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
FEDERCONSUMATORI

XIX Congresso
XVIII Congresso

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Passa al mobile
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop