CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

Tavola Rotonda sui Trasporti - 'La Questione dei Trasporti deve essere Vista in un Quadro Regionale'


 "La Questione dei trasporti deve essere vista in un quadro regionale" così Antonio Fuggetta, segretario generale della Filt Valle d'Aosta alla tavola rotonda sui trasporti in Valle d'Aosta organizzata da AostaCronaca. Erano presenti oltre alla Cgil, Bruno Albertinelli, Presidente della Federconsumatori Valle d'Aosta, Maurizio Moncada della Fit Cisl Valle d'Aosta, Aurelio Marguerettaz, Assessore Regionale ai Trasporti, Fabio Protasoni dei Pendolari Stanchi e Alessandra Piccioni di Legambiente.

Tanti i temi toccati durante il dibattito, dai fondi regionali al trasportopubblico locale, dai costi dell'autostrada alla situazione dell'aeroporto, ma come si poteva immaginare l'argomento che ha tenuto banco è stata la line aferroviaria della Valle.

"Stiamo insistendo affinchè si riunisca una conferenza regionale dei trasporti - sottolinea Fuggetta - bisogna che tutti gli attori si mettano attorno ad un tavolo per trovare le soluzioni là dove ci sono carenze. È importante per la Valle d'Aosta che ci sia un collegamento tra tutti gli attori, dalla ruota alla ferrovia, dagli aerei alle funivie, bisogna arrivare a creare un vero e proprio sistema per creare maggiore occupazione, mantenere l'attuale e portare sempre più indotto, affinchè la regione non resti tagliata fuori dal sisema nazionale ed internazionale. La linea ferroviaria valdostana va vista nella sua unicità, non si può solo parlare di aosta - torino, bisogna pensare alla linea valdostana da Pré Saint Didier e lavorare per migliore tutto l'asse ferroviario".

Un sistema quindi interconnesso che collabori, trasporto pubblico locale, treni e funivie, per creare un sistema virtuoso che possa agevolare i cittadini e i turisti che si troverebbero un interconnessione virtuosa che inserirebbe il trasporto valdostano in un quadro internazionale di efficienza e funzionalità.

"Dobbiamo guardare quello che è la situazione dei trasporti valdostani ad oggi - ha detto Bruno Albertinelli - abbiamo un aeroporto imcompleto che non può dirsi una bella cartolina e va ulimato in tempi brevi. Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale il quadro non è del tutto negativo,può magari essere migliorato con orari più consoni alle esigenze degli utenti, ma non è deficitario. Altro dato negativo invece è il trasporto ferroviario, la rottura di carico ad Ivrea è una situazione di disagio insostenibile.Bisogna trovare una risposta immediata alle persone che prendono il treno, dai pendolari agli studenti, per un trasporto sicuro".

"Quando le competenze passeranno alla regione - conclude Albertinelli - non ci saranno più alibi su chi deve fare che cosa".




Articolo del 19/07/2014

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop