CGIL Valle d'Aosta
HOME CHI SIAMO SEDI e CONTATTI

XVIII Congresso Cgil Valle d'Aosta: Vilma Gaillard confermata alla Segreteria generale regionale


Vilma Gaillard è stata confermata Segretaria Generale della Cgil Valle d'Aosta. L'elezione era già avvenuta a maggio scorso nell'Assemblea Generale della Cgil e in occasione del Congresso regionale che ha avuto luogo giovedì 22 e venerdì 23 novembre a Gressan nella sala polivalente, ha trovato la sua riconferma. Nella sua relazione Gaillard tocca tutti i punti dalla questione nazionale fino ad arrivare ai problemi di “casa nostra”, la Valle d'Aosta. Dal lavoro alla crisi dell'edilizia fino ad arrivare a quella dell'industria e del Casinò di Saint-Vincent: “ Il sistema delle imprese esce profondamente ridimensionato dalla crisi – asserisce Gaillard -, con una contrazione, rispetto al periodo pre-crisi, di circa 1800 imprese in meno pari a -13,8%. Le imprese del settore primario (contratte del 26,8%) l’insieme delle attività industriali (-17,4%,) con le attività manifatturiere (-13,2%) e le costruzioni (-18,7%) sono quelle più colpite. La crisi ha nel sistema produttivo valdostano diminuito fortemente le imprese individuali (-18,3%) e società di persone (-16,4%) a fronte del rafforzamento delle società di capitale (+24,9%). Ma è il comparto dell'edilizia, settore sempre florido in questa regione ad aver subito la crisi più forte. Con un abbattimento rispetto al periodo pre-crisi di oltre il 50% della forza lavoro e con un -20% del totale delle imprese”. Chiosa il segretario generale Cgil Valle d'Aosta: “ Le condizioni del settore edile sono rimaste sfavorevoli anche nella prima metà dell’anno in corso. Il numero dei lavoratori iscritti alla Cassa edile regionale è ulteriormente diminuito nei primi sette mesi di quest'anno. Vi hanno influito la debolezza del comparto delle opere pubbliche e la dinamica non favorevole del mercato residenziale, soprattutto nel capoluogo regionale”. E sul casinò di Saint-Vincent dice: “ Precise e gravi responsabilità risiedono nei gruppi dirigenti che si sono avvicendati nella gestione di questa azienda. Poi vi sono responsabilità che attengono al ruolo dell'azionista sia nella scelta dei manager che nell'aver promosso, sottovalutando la crisi in atto, lavori assai costosi di ristrutturazione, che già oggi risultano non funzionali all'offerta dei giochi, ed evidenziano grossolani errori nelle scelte progettuali”. E conclude: “Bisogna decidere su quale modello di industria si vuole puntare nella nostra regione, purtroppo scelte passate - non ultima la Feletti – non hanno prodotto occupazione duratura”.

Scarica allegato: DOCUMENTO COMMISSIONE POLITICA CONGRESSO REGIONALE




Articolo del 24/11/2018

Comunicati
Notizie
Progetti
Gallerie
Video
Ricerca per categoria
Categorie
Servizi
FILCAMS
FILCTEM
FILLEA
FILT
FIOM
FISAC
FLAI
FLC
SLC
FP
NIDIL
SILP
SPI
Patronato INCA
Ufficio Vertenze Legali
CAAF Assistenza fiscale
Sportello Immigrati
SUNIA Inquilini

Associazioni
AUSER
FEDERCONSUMATORI

XVIII Congresso
Vai allo scaffale delle nostre riviste

La carta giusta per cambiare Il piano del lavoro Link utili
CGIL Nazionale
Rassegna.it
Radio Articolo 1
Wikilabour
Link utili
Link utili Feed RSS Free wi-fi in tutte le nostre sedi
Facebook Twitter Google Plus Youtube Area riservata
Astrelia Sviluppa siti internet e applicazioni per mobile iPhone iPad o Android e web application oltre che desktop